Lavorare a New York come pizzaiolo è il sogno di molti italiani. A New York, trovare lavoro come pizzaiolo non è di per se difficile. Infatti, ci sono troppo pochi pizzaioli qualificati rispetto al numero pizzerie italiane. Il problema è spesso ottenere un visto di lavoro o la Green Card.

Purtroppo, avere un’offerta di lavoro a tempo pieno non garantisce la concessione di un visto. Le leggi d’immigrazione americane sono estremamente protettive dei lavoratori americani, che includono sia i cittadini che i possessori di Green Card.

Visti temporanei

I visti temporanei (non-immigrante) potenzialmente disponibili per un pizzaiolo sono il visto H-2B e il visto O-1.

Il visto H-2B è concesso a lavoratori stagionali per un periodo iniziale di massimo 1 anno. Uno dei prerequisiti per la concessione del visto H-2B è l’ottenimento di un certificato dal dipartimento del lavoro americano (Labor Certification), che si ottiene solo dimostrando la temporaneità del lavoro e l’assenza di lavoratori americani o residenti permanenti capaci o disposti ad accettare il lavoro offerto al candidato del visto H-2B.

In una città come New York, dimostrare che non ci sono altri americani disposti a fare i pizzaioli sembra un’impresa abbastanza ardua, anche perché il dipartimento del lavoro non accetta la qualifica di pizzaiolo napoletano come una categoria a se.

Il visto O-1 è concesso a individui di straordinaria abilità. Non richiede un certificato del lavoro, e non richiede prova di temporaneità del lavoro. Il problema con il visto O-1 è la dimostrazione di possedere straordinarie abilità.

Visto permanente (Green Card)

Il visto EB-3 è concesso a lavoratori che abbiano un’offerta di lavoro specializzato (minimo 2 anni di esperienza) da parte di un azienda americana. Come il visto H-2B, uno dei prerequisiti è un certificato del Dipartimento del lavoro americano. Come se non bastasse, la procedura è lunga: sono necessari dai 9 ai 18 mesi per avere una risposta sull’esito della pratica.

In sostanza, è veramente difficile ottenere un visto di lavoro o la Green Card come pizzaiolo a New York. Questo però non significa che sia impossibile.

La storia di Giuseppe Manco

Giuseppe Manco è un mio cliente dal 2015. Giuseppe è uno dei pochissimi pizzaioli italiani in America ad avere ottenuto la Green Card per straordinarie abilità. Nel 2015, dopo essersi classificato al primo posto alla prestigiosa International Pizza Expo di Las Vegas, Giuseppe ha ottenuto un visto O-1 per straordinarie abilità tramite lo sponsor di una delle più famose pizzerie di New York.

Giuseppe

Giuseppe Manco, pizzaiolo a New York

Nel corso degli anni, Giuseppe è diventato uno tra i migliori pizzaioli italiani in America, ed è riuscito ad ottenere la Green Card EB-1 per straordinarie abilità. L’EB-1 è la più alta possibile tra tutte le categorie di visti, e non richiede lo sponsor di un’azienda americana.

Green Card

Green Card per straordinarie abilità

Giuseppe ha poi lanciato Mani in Pasta, una nuova catena di pizzerie a Manhattan.