Quali sono i visti per chi vuole investire in America?

Posted By Simone Bertollini || 23-Nov-2014

Gli Stati Uniti sono scelti da molte aziende in tutto in mondo per stabilire le loro attività. L'economia americana è potente, e gli Stati Uniti sono quindi la meta numero uno quando si ha in mente di intraprendere investimenti.

Tutto ciò è ancor più attraente se, insieme ai benefici di un investimento, si riesce ad aprire una porta d'accesso per vivere negli USA e diventare cittadini americani.

Ogni anno, ad esempio, sono messi a disposizione 85.000 visti H-1B. Il visto H1-B, consente alle aziende americane di assumere lavoratori stranieri con competenze in settori come la scienza e la medicina, l'ingegneria, il diritto o l'arte; tuttavia, in alcuni casi, un imprenditore può ottenere il visto tramite la società da lui stesso costituita, sempre e quando si abbiano le qualifiche accademiche o professionali richieste. Il candidato deve possedere una laurea (Bachelor Degree) o certificazioni di equivalenza accademica che dimostrino almeno 12 anni di esperienza professionale.

Il visto H1-B è concesso per una durata massima di sei anni ma permette il duplice intento, per ottenere la Green Card dopo l'approvazione di una certificazione permanente da parte del Dipartimento del Lavoro (Permanent Labor Certification). Il titolare di un H-1B può essere accompagnato dal coniuge e dai figli che rientrano nella categoria H-4.

Il visto d'affari B-1, invece, è rilasciato a chi intende recarsi negli Stati Uniti per un periodo limitato, e per svolgere un'attività di natura commerciale, tra cui l'acquisto di beni immobili o il controllo dell'andamento di una società in cui si abbia fatto un investimento.

Il B-1 è concesso fino a un tempo massimo di 1 anno e permette di chiedere un cambio di status ad un visto da investimenti E-2, senza dover abbandonare previamente gli Stati Uniti.

Non vi è alcuna quota annuale per il famoso Treaty Investor o visto E-2, che permette a un cittadino di un paese con il quale gli Stati Uniti hanno firmato un Trattato Internazionale di Commercio e Navigazione, e tra questi l'Italia, di investire in America e ottenere un visto a lungo termine.

Il Dipartimento di Stato Americano riporta che, attualmente, vi sono 330.000 stranieri titolari di un visto E2. Ogni anno sono rilasciati circa 25.000 visti, la maggior parte dei quali viene attribuita a persone che investono sulla costa est, soprattutto New York. Negli ultimi anni la domanda da parte di imprenditori italiani è cresciuta notevolmente.

Per ottenere il visto E-2, l'investimento deve essere sostanziale, ovvero sufficiente da poter capitalizzare l'impresa, anche se la legge non stabilisce un minimo indispensabile. Le decisioni finali sul suo rilascio dipendono molto dalle circostanze specifiche del caso. Un visto E-2 può essere concesso anche per un investimento relativamente basso, sempre e quando si dimostri che l'attività commerciale è fattibile e non genererà solamente redditi minimi. Tuttavia, un investimento non dovrebbe essere inferiore ai 100.000 dollari. L'investitore è libero di creare la propria impresa (start-up) oppure rilevare le quote societarie, parzialmente o totalmente, di un'impresa già esistente. sono inoltre prese in considerazione competenze specifiche come il grado di esperienza nel settore, comparando stipendio e competenze con quelle di altri imprenditori americani. Gli investimenti passivi, ossia gli investimenti effettuati in proprietà immobiliari, non danno diritto ad un visto da investimenti, a meno che non si acquisti una serie di immobili al fine di ristrutturarli, per poi affittarli e gestirli.

Il visto E2 è concesso di solito per 5 anni, ma il tutto dipende dall'accordo di "reciprocità" tra gli Stati Uniti e il paese estero e dalla redditività dell'attività. Solitamente le imprese start-up ricevono periodi di validità inferiori. Al contrario dell'H1-B, il visto E2 non crea un percorso per ottenere la Green Card, a meno che l'azienda di cui l'investimento, non riesca ad espandersi fino a raggiungere i requisiti per il visto EB-5.

Se si ha una quantità di denaro ben più importante da investire in America, si può arrivare direttamente a ottenere direttamente la Green Card, tramite il programma EB-5.

Il visto EB-5 è una Green Card da investimento che può essere richiesta da qualsiasi persona, di qualsiasi nazionalità e senza alcuna previa esperienza e studi. Qualsiasi persona con del denaro da investire può farlo ovunque negli Stati Uniti e in qualsiasi attività, mantenendo l'investimento per almeno tre anni.

L'investimento deve essere di 1.000.000 dollari in un'impresa commerciale che impieghi almeno 10 lavoratori a tempo pieno. I lavoratori devono essere cittadini americani o titolari di Green Card, esclusi i familiari più stretti. Se l'investimento è fatto in una zona rurale, o in una zona ad alta disoccupazione, l'investimento può essere di soli 500.000 dollari.

Il capitale investito può essere denaro, attrezzature o immobili di proprietà dell'imprenditore. L'attività può essere: un'impresa individuale, un consorzio fra società cooperative di produzione e lavoro, una società mandataria, un'iniziativa imprenditoriale congiunta, una multinazionale, ente o società per azioni oppure un'associazione professionale o altro.

Si può ottenere un visto EB-5 attraverso un Centro Regionale approvato oppure con un investimento diretto, fatto in qualsiasi attività produttiva legittima che crea almeno 10 posti di lavoro a tempo pieno. Un Centro Regionale è una qualsiasi unità economica, pubblica o privata, coinvolta nella crescita economica ed è una soluzione pratica per quelle persone che non sono interessate alla gestione e al controllo di una società, ma solo a investire in America al fine di ottenere la Green Card.

Dopo 5 anni dalla data di ammissione negli Stati Uniti come residente condizionale, è possibile richiedere la cittadinanza americana. Anche in questo caso, il coniuge e i figli possono ottenere la Green Card.

Categories: Green Card

Contattaci

Hai domande? Compila le informazioni qui sotto per ricevere una risposta immediata.

Invia il tuo messaggio
New York Immigration Attorney

Office Location:

Law Offices of Simone Bertollini
New York Immigration Attorney
450 Seventh Avenue,
Suite 1408,

New York, NY 10123
Telefono Locale: 212.235.1525
Indicazioni [+]

Chiama per una consulenza

212.235.1525

Seguici su:

The information on this website is for general information purposes only. Nothing on this site should be taken as legal advice for any individual case or situation. This information is not intended to create, and receipt or viewing does not constitute, an attorney-client relationship.