Come evitare il rifiuto del Visto E2 da investimenti negli USA

Posted By Simone Bertollini || 12-Jun-2013

Il visto E-2 è uno tra i più comuni visti da investimenti USA, e consente a un imprenditore straniero di venire negli Stati Uniti per lavorare in un'azienda nella quale si faccia un investimento sostanziale.

La legge d'immigrazione USA non prevede una cifra minima da investire, ed è possibile essere approvati anche con cifre relativamente basse, specialmente se si può dimostrare che l'attività genererà profitti consistenti entro i primi 5 anni dal suo avvio.

Il sottoscritto ne sa qualcosa. Dopo essere diventato avvocato negli Stati Uniti, sono riuscito a farmi approvare un cambio di status a investitore E-2 dopo aver acquistato quel poco che serve per esercitare la professione legale. Non credo ci sia un altro avvocato d'immigrazione negli Stati Uniti che abbia ottenuto lo status d'investitore basato sull'esercizio della professione forense, e per lo più con un cosi microscopico investimento.

In un altro caso, ho rappresentato una coppia di italiani che ha acquistato il 50% di una gelateria in New Jersey, e sono stati approvati per lo status E2 con un investimento di appena $30,000.

La mia filosofia è che nessun caso è perso in partenza, soprattutto nel caso dei visti E-2, dove i requisiti per il suo ottenimento non sono prestabiliti.

La presentazione della domanda per il visto E2 non è semplice, e sono almeno 5 i motivi più comuni per il suo diniego:

  • L'investimento non è stato eseguito

Per la concessione del visto E2, è necessario investire in america in un'azienda che sia pronta a operare immediatamente dopo l'eventuale concessione del visto. Il semplice deposito di fondi presso un istituto di credito, o la sola esecuzione di un contratto d'acquisto di un'azienda non è sufficiente.

Tuttavia, è possibile condizionare l'acquisto dell'azienda all'approvazione del visto mediante deposito di denaro in un conto speciale (escrow account).

  • L'investimento non è sostanziale

Perché' il visto E2 sia concesso, è necessario dimostrare che l'investimento effettuato è sostanziale. Per stabilire se un investimento è sostanziale, bisogna innanzitutto capire quanto denaro è necessario per avviare o rilevare l'azienda in cui s'intende investire. L'investimento effettuato e la disponibilità di denaro liquida dell'investitore deve essere maggiore alla cifra normalmente richiesta per avviare quella specifica azienda.

  • L'investimento è effettuato in un'azienda a bassi profitti (marginal enterprise)

Non solo l'investimento deve essere sostanziale, ma è necessario dimostrare che l'azienda genererà entrate rilevanti, ossia molto più di quanto necessario all'investitore per mantenere la sua famiglia. Per esempio, un investimento di $500,000 in una casa unifamiliare sarà considerato come marginale, poiché non genererà alcun reddito; al contrario, un investimento di $250,000 in un albergo (o un bed & breakfast) in una zona turistica potrebbe con tutta probabilità passare il test sulla marginalità.

  • Il denaro investito non è del richiedente del visto E2

Il richiedente del visto E2 deve essere il titolare dei fondi da investire. Qualora il denaro provenga da un (o più) prestito, sarà necessario provare che (il prestito) è garantito da proprietà immobiliari (o altre immobilizzazioni finanziarie) dell'investitore. In tutti gli altri casi, il visto E-2 non sarà concesso.

  • Mancata o insufficiente dimostrazione della provenienza legittima del denaro utilizzato per l'investimento

Al fine di combattere il riciclaggio di denaro ottenuto da attività illecite, la legge americana prevede che il richiedente del visto E2 dimostri la legittima provenienza dei fondi investiti. Nel caso il cui l'investitore possegga meno del 100% dell'azienda, bisognerà dimostrare la legittima provenienza dei fondi apportati dall'altro investitore.

Categories: Visti temporanei

Contattaci

Hai domande? Compila le informazioni qui sotto per ricevere una risposta immediata.

Invia il tuo messaggio
New York Immigration Attorney

Office Location:

Law Offices of Simone Bertollini
New York Immigration Attorney
450 Seventh Avenue,
Suite 1408,

New York, NY 10123
Telefono Locale: 212.235.1525
Indicazioni [+]

Chiama per una consulenza

212.235.1525

Seguici su:

The information on this website is for general information purposes only. Nothing on this site should be taken as legal advice for any individual case or situation. This information is not intended to create, and receipt or viewing does not constitute, an attorney-client relationship.